_BACHECA
11 Giugno 2024

Sostieni Istruzione e Cultura! Dona il tuo 5X1000 alla Fondazione Luigi Bon


LEGGI TUTTO
_BACHECA
7 Giugno 2024

Alfabeto del Novecento


LEGGI TUTTO

Hello Trieste! Un boogie-woogie chiamato Italia…

Spettacolo Swing sulle note Anni ’50 di Guido Cergoli

 

In occasione de “La Rievocazione – 70 anni dai Moti del ’53”, serata talk-show organizzata da una seguitissima emittente televisiva locale (“Free Trieste Network”) per rievocare, senza troppi approfondimenti, la memoria dei sanguinosi moti dell’autunno del 1953, quando gruppi di giovani studenti, seguiti poi da quasi tutta la città, scesero in piazza invocando l’Italia negli ultimi frenetici mesi del Governo Militare Alleato, il giovane conduttore Edy Bevilacqua vuole offrire al pubblico un inaspettato scoop giornalistico presentando in trasmissione Ondina Covacich, anziana signora che, a quanto pare, aveva partecipato ai moti di piazza del ’53. Cercando di metterla a suo agio, e per rievocare l’epoca con degli stacchi musicali, il conduttore ha convocato anche un gruppo swing, The 1000 Streets’ Orchestra, con l’incarico di eseguire musiche di Guido Cergoli, uno dei musicisti giuliani più attivi a Trieste e in Italia nei primi anni ’50, e per accattivarsi il pubblico ha intitolato l’intervento musicale: Hello Trieste! Un boogie-woogie chiamato Italia. Messa alle strette dalle insistenti domande rievocative, Ondina ribalta i ruoli spingendo il conduttore ad immedesimarsi in un giovane ufficiale britannico, magari uno di quelli che diede l’ordine di sparare ad altezza d’uomo nel ’53, con l’intento di fargli capire come quelli come lui potevano aver perso la testa in quei giorni, magari ammaliati da chi voleva l’Italia o da chi voleva il Territorio Libero, o addirittura il passaggio alla Jugoslavia di Tito. Le due vocalist del gruppo swing improvvisamente si trasformano in Mariuccia e Brunetta, giovani avvenenti triestine entrambi interessate a corteggiare e competere per portare dalla loro il povero conduttore, trovatosi a suo malgrado a ricoprire i panni di Eddy Drinkwater

Musiche di
Guido Cergoli 

Testi di
Massimo Favento

 

PERSONAGGI E INTERPRETI 

Ondina Covacich  Michela Cembran

 Edy Bevilaqua/Vodopivec/Drinkwater  Giacomo Segulia

Brunetta  Eleonora Lana

Mariuccia  Elena Caineri

 The 1000 Streets’ Orchestra

 

Luigi Cancelli e Luca Bellodi Trombe, Riccardo Pitacco Trombone e Chitarra

Franco Valussi e Matteo Sincovich Clarinetto e Saxofono

Rachele Castellano Violino, Massimo Favento Violoncello, Andrea Zullian Contrabasso

Alessandro Scolz Pianoforte, Aleksander Ipavec Fisarmonica, Francesco Vattovaz Batteria

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RESTA AGGIORNATO

ART BONUS

NAZIONALE

REGIONALE

CON IL
CONTRIBUTO DI

4ComTav
fondlogo
logo mic - bn
pagnacconew2
logo aiam
ISF_logo_cmyk_solo_scritta_su_4_righe_DEF
comudnew3
ertnew3

GLI SPONSOR

Civibank_Logo_Gruppo_bn
LogoOasi
Biasinnew

I MECENATI

Mpm s.r.l.

 

 

Oro Caffè s.r.l.

 

 

 

Nanino s.r.l.

 

 

High Energy Technologies s.r.l.

 

 

Ringraziamo tutti i Mecenati

che sono voluti rimanere

anonimi

Biasin Denis & C. snc

 

Luisa Simoncini 

 

 

FONDAZIONE LUIGI BON

Via Patrioti, 29
33010 – Colugna di Tavagnacco (UD)

P. IVA 01614080305
C.F. 80002530303

T +39 0432 543049
info@fondazionebon.com
info@pec.fondazionebon.com

Privacy Policy

Ci trovi qui

X